Come creare una partizione del disco in Linux


Per poter utilizzare in modo efficace dispositivi di archiviazione come dischi rigidi e unità USB sul computer, è necessario comprendere e sapere come strutturarli prima di utilizzarli in Linux. Nella maggior parte dei casi, i dispositivi di archiviazione di grandi dimensioni sono suddivisi in parti separate denominate partizioni.

Il partizionamento consente di dividere il disco rigido in più parti, in cui ciascuna parte funge da disco rigido proprio e ciò è utile quando si installano più sistemi operativi nella stessa macchina.

In questo articolo, spiegheremo come partizionare un disco di archiviazione in sistemi Linux come CentOS , RHEL , Fedora , Debian e Ubuntu .

Creazione di una partizione del disco in Linux

In questa sezione, spiegheremo come partizionare un disco di archiviazione in Linux usando il comando parted.

Il primo passo è visualizzare la tabella delle partizioni o il layout su tutti i dispositivi a blocchi. Questo ti aiuta a identificare il dispositivo di archiviazione che vuoi partizionare. Puoi farlo usando il comando parted o fdisk. Useremo il primo per scopi di dimostrazione, come segue, dove il flag -l indica il layout della partizione dell'elenco su tutti i dispositivi a blocchi.

# parted -l

Dall'output del comando precedente, ci sono due dischi rigidi collegati al sistema di test, il primo è /dev/sda e il secondo è /dev/sdb .

In questo caso, vogliamo partizionare il disco rigido /dev/sdb . Per manipolare le partizioni del disco, aprire il disco rigido per iniziare a lavorare su di esso, come mostrato.

# parted /dev/sdb

Al prompt parted , crea una tabella delle partizioni eseguendo mklabel msdos o gpt , quindi inserisci Y/es in accettarla.

(parted) mklabel msdos

Quindi, creare una nuova partizione primaria sul disco rigido e stampare la tabella delle partizioni come mostrato.

(parted) mkpart primary ext4 0 10024MB 
(parted) print 

È possibile creare un'altra partizione per lo spazio di alesaggio come mostrato.

(parted) mkpart primary ext4 10.0GB 17.24GB
(parted) print 

Per uscire, invia il comando quit e tutte le modifiche vengono salvate automaticamente.

Successivamente, crea il tipo di file system su ogni partizione, puoi utilizzare l'utilità mkfs (sostituisci ext4 con il tipo di file system che desideri utilizzare).

# mkfs.ext4 /dev/sdb1
# mkfs.ext4 /dev/sdb2

Ultimo ma non meno importante, per accedere allo spazio di archiviazione sulle partizioni, è necessario montarle creando i punti di montaggio e montando le partizioni come segue.

# mkdir -p /mnt/sdb1
# mkdir -p /mnt/sdb2
# mount -t auto /dev/sdb1 /mnt/sdb1
# mount -t auto /dev/sdb2 /mnt/sdb2

Per verificare se le partizioni sono effettivamente montate, eseguire il comando df per segnalare l'utilizzo dello spazio su disco del file system.

# df -hT

Ti potrebbe interessare anche leggere questi articoli correlati:

  1. 9 Tools to Monitor Linux Disk Partitions and Usage in Linux
  2. How to Backup or Clone Linux Partitions Using ‘cat’ Command
  3. 8 Linux ‘Parted’ Commands to Create, Resize and Rescue Disk Partitions
  4. How to Repair and Defragment Linux System Partitions and Directories
  5. How to Clone a Partition or Hard drive in Linux
  6. How to Add a New Disk to an Existing Linux Server
  7. Top 6 Partition Managers (CLI + GUI) for Linux

È tutto! In questo articolo, abbiamo mostrato come partizionare un disco di archiviazione, creare un tipo di file system su una partizione e montarlo su sistemi Linux. Puoi porre domande o condividere le tue opinioni con noi tramite il modulo di commento qui sotto.

Tutti i diritti riservati. © Linux-Console.net • 2019-2021